Cosa abbiamo fatto quest'anno?

L’anno associativo e le iniziative di rete

Il 2023 è stato un anno associativo pieno di attività che ci hanno visto presenti in città e sul territorio della nostra Provincia, insieme alla rete di organizzazioni e di persone che condividono con Libera l’impegno educativo, di promozione dei diritti, di contrasto alle mafie, a partire dalla memoria delle vittime innocenti e delle testimonianze di riscatto fornite dal riuso sociale dei beni confiscati.

Tante le iniziative associative e istituzionali a cui il nostro coordinamento ha preso parte: tutti passi significativi per rafforzare un impegno comune contro le mafie e per la giustizia sociale.

I percorsi con i giovani, dentro e fuori le scuole e con la comunità educante

P4f e l’attivismo dei giovani

Il progetto Present4future finanziato da Bper banca, in collaborazione con il gruppo Abele, ci ha dato, nel suo primo anno, la possibilità di parlare dei giovani e soprattutto di far parlare i giovani. L’obiettivo del percorso, avviato in sei città, tra le quali Palermo, infatti è la prevenzione dei comportamenti a rischio tramite l’attivismo e la cura dei loro territori. Il protagonismo dei ragazzi ha preso forma con la loro partecipazione all’organizzazione del festival Ballarò buskers e con la creazione dell’aula studio libera all’interno della nostra sede.

Campi di E!state Liberi! edizione 2023

Come ogni estate, ormai da più di dieci anni, giovani e adulti provenienti da tutta Italia hanno potuto fare un’esperienza di impegno e formazione insieme a Libera Palermo e la sua rete associativa. A giugno e luglio abbiamo svolto due campi: uno per minorenni a Ballarò e uno per maggiorenni sulle Madonie, a Polizzi Generosa.

Amunì

Tra la fine del 2022 e la fine del 2023 abbiamo avviato 2 differenti percorsi di Amunì per un totale di 19 ragazzi in area penale esterna coinvolti. 3 ragazzi hanno partecipato al campo nazionale di Amunì a Milano dal 18 al 21 marzo 2023.

Incontri verso il 21 marzo

Abbiamo fatto incontri di sensibilizzazione verso il 21 marzo con 23 scuole di Palermo e provincia, coinvolgendo, quando possibile alcuni familiari di vittime innocenti delle mafie del nostro territorio.

Liberi di crescere

Dopo più di tre anni abbiamo concluso le attività di Liberi di crescere, sostenuto da Impresa sociale Con i Bambini, che ha legato alcuni quartieri di Palermo a quelli di altre 4 città italiane: Messina, Salerno, Torino, Genova. Un percorso lungo e denso di relazioni, che ha rimesso al centro la scuola come luogo di crescita e presa di consapevolezza, attraverso azioni di ascolto, confronto e dialogo.

CO.RE – Comunità Responsabili

A inizio anno abbiamo avviato le attività di CO.RE, un acronimo che sta per Comunità Responsabili. Un percorso sostenuto da CON I BAMBINI che ci consentirà di rafforzare il lavoro della comunità educante nel quartiere Albergheria Ballarò, creando un ponte con le altre aggregazioni sociali e i presidi educativi degli altri quartieri cittadini.

ALI – Abitare, Lavorare, Incontrarsi

Prosegue il lavoro di coordinamento di ALI, un percorso finalizzato a supportare l’autonomia dei minori stranieri non accompagnati e dei neomaggiorenni arrivati in Italia, con azioni legate alle dimensioni educativa e sociale, abitativa e lavorativa delle loro vite. Libera Palermo si occupa da due anni del coordinamento delle attività che quattro associazioni locali portano avanti in due città siciliane, Palermo e Favara e in due piemontesi, Torino e Ivrea.

Progetto REAL (Bando Coesione)

Stiamo contribuendo alla realizzazione di un centro educativo a Borgo Vecchio, insieme alle associazioni Per Esempio e CESIE che abbia come obiettivo il contrasto alla dispersione scolastica tra gli adolescenti del quartiere tra gli 11 e i 17 anni, coinvolgendo le scuole, famiglie, terzo settore e istituzioni. 

Progetto “Fuori dal giro – Un presidio mobile in rete” finanziato dal Comune di Palermo

Libera Palermo coordina l’azione rivolta alla prevenzione dalle dipendenze patologiche nell’ambito del progetto finanziato dal Comune di Palermo “Fuori dal giro – Un presidio mobile in rete”, che coinvolge più realtà del Terzo Settore.
Abbiamo già preso accordi e avviato le attività in 7 scuole di Palermo, attivando sportelli di ascolto e supporto psicologico e percorsi in classe di promozione della salute e del benessere.

Eventi per la comunità

Trent’anni dalle stragi del ’92: La memoria, il cambiamento, l’orizzonte

Un evento presso la Bottega di Libera Palermo, svolto il 6 marzo 2023, a cui hanno partecipato Leoluca Orlando, ex sindaco di Palermo e Vittorio Teresi, ex magistrato. A moderare Pierluigi Basile, del Presidio di Libera a San Giuseppe Jato. Un incontro per riflettere sul post trentennale delle stragi e comprendere i mutamenti e la complessità dei fenomeni mafiosi.

Disagio giovanile, sostanze stupefacenti e dipendenze patologiche

Il 2 Febbraio, alle 9.30 abbiamo organizzato un incontro su questo tema di stringente attualità, presso il Liceo Vittorio Emanuele II. Vi hanno preso parte educatori, operatori, docenti e dirigenti scolastici,  chi condivide ruoli e responsabilità nei processi educativi e di accompagnamento degli adolescenti e dei giovani.

Ballarò Buskers: uno spazio di partecipazione e di crescita per giovani e adulti

Svolto il 18 ottobre alle 17,30, nell’ambito delle iniziative di apertura al Ballarò Buskers, abbiamo dedicato questo incontro di comunità all’importanza del protagonismo giovanile e di quanto sia importante coltivare il loro senso di appartenenza alla comunità.

MASTER APC

Anche quest’anno il nostro Coordinamento ha supportato la XIII edizione del Master APC in Analisi, Prevenzione e Contrasto della Criminalità Organizzata e delle Corruzione, nello specifico l’organizzazione del modulo curato dall’Univ. degli Studi di Palermo.

La Bottega

Alla Bottega di Libera Palermo, in piazza Castelnuovo 13, il bene confiscato sottratto a un prestanome dei Graviano e assegnato dal 2008 alla nostra associazione, gli scaffali continuano a raccontare le storie di prodotti buoni e giusti: quelli del marchio Libera terra o di altre imprese sociali e associazioni che supportano percorsi di giustizia sociale e inclusione; c’è anche  una piccola libreria tematica, con tanti spunti di approfondimento e conoscenza per adulti, giovani, docenti, operatori e operatrici, persone curiose e che hanno voglia di saperne di più.

In Bottega, nell’aula conferenze, si sono svolti anche quest’anno gli incontri con i gruppi di scuole, provenienti da tutta Italia, accompagnati dai mediatori dei percorsi de “Il giusto di viaggiare” e “Addiopizzo travel” . Nel 2023 hanno visitato la bottega 62 scuole e centinaia di classi.

La nostra newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter compilando il modulo qui sotto. Saremo felici di condividere con voi ogni dettaglio e coinvolgervi nella nostra comunità!