“La ragazza che sognava la libertà”: il 12 dicembre alle 17,30 la presentazione del libro su Lia Pipitone

299

Giovedì 12 dicembre ore 17,30
Bottega di Libera a Palermo – Piazza Castelnuovo 13

Presentazione del libro “La ragazza che sognava la libertà” di Clelia Lombardo, Gruppo Editoriale Raffaello.

La dodicenne Caterina, ascoltata una notizia in tv, chiede ai suoi genitori di raccontarle la storia vera di Lia Pipitone, una donna uccisa nel 1983 per volontà del padre, boss mafioso.
Emerge così la vicenda esemplare di una giovane che non si è voluta piegare alle imposizioni di un ambiente familiare e sociale violento, e che solo nel 2018 è stata riconosciuta vittima di mafia dopo indagini, depistaggi e lunghe battaglie legali.
Una storia di riscatto al femminile, di memoria attiva e di coraggio, attraverso cui anche Caterina cresce e diventa più sicura di sé.

Clelia Lombardo vive a Palermo, dove insegna in un liceo. Questo romanzo segna il suo esordio nella letteratura per ragazzi

Intervengono con l’autrice:
Alessio Cordaro
Adriana Argento – Centro antiviolenza Lia Pipitone
Giovanna Fiume – storica
Valentina Chinnici – insegnante e consigliera comunale
Clara Triolo – Libera Palermo


Le copie de “La ragazza che sognava la libertà” saranno acquistabili il pomeriggio della presentazione, presso la Bottega di Libera a Palermo, in Piazza Castelnuovo 13.

Questa iniziativa rientra nel calendario di eventi e appuntamenti dei Cento Passi verso il 21 marzo, la Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le Vittime Innocenti delle mafie, che il prossimo 21 marzo 2020 celebrerà i suoi 25 anni a Palermo, unica piazza nazionale dell’evento.

#memoriaeimpegno #21marzopalermo

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento
Inserisci qui il tuo nome