Inchiesta a Ballarò: presentazione del libro il 24 maggio alle 18.30

1018

Venerdì 24 maggio alle 18,30, alla Bottega di Libera Palermo, in Piazza Castelnuovo 13, presentiamo “Inchiesta a Ballarò. Il diritto visto dal margine”, un libro di Navarra Editore, a cura di Clelia Bartoli.


Uno studio che mette in luce lo straordinario melting pot del mercato di Ballarò e dell’Albergheria: un laboratorio sociale in divenire. L’idea di una nuova inchiesta a Palermo, a settant’anni da quella di Danilo Dolci.

Il mercato dell’usato di Ballarò-Albergheria è il simbolo di una società opulenta, che lascia solo i suoi scarti alla gente più povera, che a sua volta ne fa oggetto di vendita e di sostentamento. Da qui, da questi luoghi, parte la ricerca che Clelia Bartoli ha condotto con i suoi studenti, che hanno incontrato e parlato con i mercatari, per capire il diritto guardandolo da un’altra prospettiva, quella appunto di coloro che stanno al margine.

Un libro inchiesta che si lega agli ultimi passi avanti per la regolarizzazione del mercato dell’Albergheria. 
Ne discuteremo insieme, in Bottega, con i protagonisti stessi dell’inchiesta, ricercatori, studenti, mercatari, cittadini:

Clelia Bartoli, ricercatrice presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Palermo, insegna “Diritti umani” e “Deontologia, sociologia e critica del diritto”. Si è occupata soprattutto di inclusione ed esclusione sociale, migrazioni, discriminazioni e razzismo, dispersione scolastica e innovazione educativa.
Anna Staropoli, sociologa Istituto Arrupe e componente U.O. Mediazioni e giustizia riparativa del Comune di Palermo in collaborazione con Istituto Valdese, Associazione Sponde’ , Istituto Don Calabria e Istituto Arrupe
Marco Lo Nardo, mercataro, componente dell’Associazione Mercatari Albergheria
Salvatore Licata ed Elvira Catalano, studenti del corso di Deontologia, Sociologia e Critica del Diritto

Modera Carmelo Pollichino, Libera Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi un commento
Inserisci qui il tuo nome